L’invocazione


“Bisogna credere in noi stessi e non lasciarsi abbattere” è stata questa la frase che don Giacomo ci ha ripetuto tutto il giorno.

Nonostante la nostra 4ª giornata di pellegrinaggio prevedesse un percorso più breve, la fatica non è mancata. Il sole e il caldo non ci hanno mai abbandonato, così come i vigneti interminabili carichi di uva succosa, e le ville di campagne precedute dalle loro viali sterrati. Ogni salita e curva l’abbiamo superata con la consapevolezza che oltre, avremmo trovato un paesaggio mozzafiato degno della fatica appena affrontata, e anche quando la strada sembrava non finire mai, abbiamo “stretto i denti” e abbiamo proseguito, sostenendoci gli uni e gli altri.
Verso le 11 abbiamo sostato a S.Gimignano, e in quel momento ogni cosa è passata in secondo piano; ci è stata data la possibilità di visitare la città e le sue viuzze disseminate di negozi, e di goderci il gelato nella piazza della cisterna all’ombra delle torri.

Giorno dopo giorno stiamo apprendendo la lezione di vita più importante di tutte “mai arrendersi”

Gambassi–>San Gimignano

Please follow and like us: