Settimane Comunitarie


La settimana comunitaria è un periodo di tempo in cui i partecipanti si ritrovano in gruppo, lontani dalla propria casa per condividere la vita quotidiana, collaborare e riflettere.

Chi inizia una settimana comunitaria non rinuncia a vivere la propria giornata e i normali impegni, ma pian piano si accorge che entrando in questa nuova grande famiglia, deve in qualche modo ricalibrarsi sulla vita dell’altro. Per questo diventa fondamentale imparare a rispettare quelle semplici regole della convivenza, abbandonando quella patina di egocentrismo che abbiamo a casa nostra. Ben presto si scopre infatti che ognuno deve fare la sua parte e adeguarsi ai ritmi della comunità. C’è il momento delle pulizie, il momento dello studio, il momento della preparazione dei pasti e anche il momento del riposo. E dopo pochi giorni nasce spontaneamente il desiderio di collaborare per alleggerire lo svolgimento dei lavori di casa e dello studio. Pian piano i ragazzi iniziano davvero a pensare come “noi”.

Una settimana comunitaria è un’incredibile opportunità per i giovani della nostra Unità Pastorale. È una tra le esperienze che più uniscono un gruppo, scuotono dalla routine e offrono preziosi momenti di riflessione e dialogo, che non troverebbero mai spazio nelle nostre frenetiche giornate.

La convivenza porta indubbiamente a conoscersi meglio e a condividere la quotidianità dell’altro. In più la presenza fissa degli educatori suscita domande e dibattiti interessanti e profondi, anche attraverso attività nuove e coinvolgenti.

Le giornate sono solitamente aperte e concluse con un momento di preghiera che permettono ai ragazzi di riprendere confidenza con questo aspetto, ultimamente molto trascurato nelle loro vite.

All’interno dell’UP Guastalla il luogo perfetto per ospitare una settimana comunitaria è la canonica di Baccanello. Una struttura restaurata di recente, con 20 posti letto, cucina e salone, adiacente alla chiesa parrocchiale di San Giuseppe, che a partire dal 2015, ospita ogni anno gruppi di giovani che vogliono condividere questa esperienza.