CRES


Quattro settimane di Cres sono lunghe…

Per fortuna il caldo non è stato come l’anno scorso, gli animatori sono tornati numerosi come gli altri anni, la macchina organizzativa ha funzionato bene, i bambini si sono divertiti, lo Spirito Santo ha permesso che tutto andasse bene… Potremmo continuare così all’infinito.

Ma voglio uscire da questi luoghi comuni, perchè il Cres non è un luogo comune: è atteso, desiderato, partecipato, con un investimento di risorse ed energie mai visti negli altri tempi dell’anno.

A loro va il nostro grazie.

Grazie ragazzi per il tempo che avete scelto e provato a vivere in mdo diverso.
Grazie per il cuore e la creatività che ci avete mostrato.
Grazie per come vi siete messi in gioco, con responsabilità, pazzia, originalità.
Grazie per tutte quelle volte che avete provato a stare vicino ad un bambino, volendogli bene, attraverso un gioco, una parola, un gesto…li siete stati Vangelo.
Grazie perchè siete stati umani, normali. E’ con voi che il Cres è possibile.
Continuate a cercare e vivere momenti intensi, di senso, di relazione.

Buona estate, divertitevi e …. riposatevi!

 

 

             Cres di Guastalla                                                  Cres di Pieve